Ancora una grave perdita per l’Associazione Sbandieratori, in quest’anno tremendo che sembra non volere finire mai. Dopo una lunga malattia, ci ha lasciato Pier Paolo Imparati, una figura, se mai possibile, ancora più rappresentativa per la storia e le origini del nostro Sodalizio.

Non è un azzardo identificare in Pier Paolo – “Andrea” per tutti – forse il primo sbandieratore in assoluto, certamente uno dei primissimi a far parte e a contribuire alla nascita del Gruppo. Fu uno dei due alfieri del Quartiere di Porta del Foro, quando la delegazione della Giostra del Saracino si esibì a Liverpool nel 1960, e fu il primo allievo del Professor Vittorio Dini, quando prese corpo e furono gettate le basi del nascente Gruppo Sbandieratori di Arezzo. Emblematiche le sue foto ricalcanti movimenti di Sbandieratori del 17° secolo, come storiche sono le sue esibizioni della Schermaglia, in coppia con Luigi Salvadori, al villaggio Olimpico di Città del Messico nel 1968 e, via via negli anni, in tutte le piazze del mondo.

Rimasto sempre vicino e legato alla Associazione – più volte Consigliere e Dirigente – Andrea lascia un vuoto incolmabile ma anche un grande ricordo ed un fulgido esempio per tutti noi.

Alla famiglia giungano le nostre più sentite condoglianze.